.
Annunci online

guarins [ diario del comunicatore/politico. ancora se ne sente la mancanza. ]
 



un eroe civile, politico, estetico.








24 luglio 2007


cose che voi uomini

non potete immaginare.

un gabbiano che ruba le patatine...




permalink | inviato da guarins il 24/7/2007 alle 0:4 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


10 luglio 2007


uolt il bulgaro

insomma esattamente quello che non avrei voluto. un segretario (candidato si fa per dire) che non prende posizione, che si limita alla generosa testimonianza ideale - sarò con voi con lo spirito, uno spirito che come l'amore non conosce confini, può avvolgere, proteggere, accompagnare, condividere con tutti, nessuno escluso.

un segretario, presente, futuro e passato, che non si espone, che primo non perdere, che vorrei ma non posso.

condivido ma non firmo. e guai a chiedersi, "perchè?", o "che significa?", a pensarlo "ipocrita". ma in fondo non ci interessa perchè, non ci interessa che significa, non ci interessa l'ipocrisia in quanto tale. ci domandiamo, allora, qualcosa di più semplice: ma la politica dov'è? dove le posizioni, le scelte, le decisioni che orientano e differenziano? e, soprattutto, un segretario che non parla perchè fedele alla (il)logica coalizionale, a che serve?

i sondaggi, quelli che davano vincente segolene royal, dicono che serve a prendere 9 punti, almeno. mettere qualche contenuto nel pd, è altra cosa. magari dopo il 14 ottobre tutto cambierà.
senza avversari (povero letta, rimasto solo, dovrebbe chiedere il sostegno allo zio...) che elezione! ma quanto prenderà? io spero tanto, tantissimo, una cifra enorme, una cifra più grande della paura, una cifra imbarazzante.

la vittoria bulgara di uolter, colui che non fu mai comunista.
wow!




permalink | inviato da guarins il 10/7/2007 alle 16:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


8 luglio 2007


domenica

rileggevo post. è passato un anno, domani, da quando siamo campioni. un anno fa, o poco meno, la festa era già finita. un passaggio catartico al circo massimo e via, residui echi di cori e popopo. ci chiedevamo quanto sarebbe durata, se davvero il 2006 avrebbe spento l'82, se sarebbe nata la generazione 2006. ma invece ancora sfugge. ruminiamo, consumiamo, dimentichiamo continuamente e in fretta. come i capitoni, dice de luca dei napoletani. e forse è una generazione un po' capitona, e un po' napoletana, un po' paracula.

noi intanto, a blog fermo, siamo ancora qua. a farci domande, a saltare le risposte, a immaginare se.

una bella metafora qualche sera fa a ottoemezzo estate, dello scrittore bianchini, diceva che la cocaina è una benzina che metti continuamente ma che ti fa sempre stare in riserva.
ma sarà davvero la cocaina, o ormai la riserva è uno stile di vita?
insomma un anno fa, prima di vincere i mondiali, si sperava in un governo coraggioso, in battaglie culturali forti. eravamo coglioni, lo sappiamo, e tant'è, lo siamo ancora, cocciuti e ripetitivi.

insomma guardando indietro copierei interi post, adattissimi all'oggi. il clima è lo stesso. e non importa se è sano o malato. l'immobilisme est la cause de nostre mobilitation, ricorda il desktop del vaio cui non posso accedere perchè mi si è rotto il tasto 'p'. segni del destino. peccato che, in fondo in fondo, non ci credo.




permalink | inviato da guarins il 8/7/2007 alle 19:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia     febbraio        ottobre